Il pedigree rappresenta la carta d'identità del gatto ed è l'unico documento ufficiale che garantisce non solo l'appartenenza ad una razza ma anche le sue origini genealogiche e vi informa sugli allevamenti che hanno contribuito alla nascita di quella linea. 
Il pedigree di un gatto è molto importante, costa pochi euro e non influisce sul prezzo di un cucciolo come talvolta si lascia credere.
Non vi è alcun motivo per vendere un cucciolo senza pedigree, se il cucciolo è realmente un certosino e se vengono rispettate le norme che tutelano riproduttori e cuccioli. Inoltre il   Decreto Legislativo n. 529, del 30 dicembre 1992 vieta la vendita di animali senza pedigree, dichiarandoli di razza.

Prima di fare il grande passo consultatevi con un veterinario, visitate personalmente gli allevamenti in modo da verificare lo stato di benessere dei riproduttori e dei cuccioli e soprattutto... non abbiate fretta!
Tenete presente che il costo di un cucciolo viene determinato da molti fattori e che spese e impegno per chi mette al primo posto il benessere dei gatti sono considerevoli e vanno ben oltre il costo del pedigree.

Un'ultimo consiglio... I miei primi mici sono stati dei trovatelli e mi hanno dato tanto in termini di affetto ed amicizia e solo la grande passione per i certosini mi ha portato dopo molto tempo ad acquistare il primo gatto di razza!
Se cercate un certosino assicuratevi che il cucciolo abbia il pedigree e quindi che sia realmente un certosino, per essere certi di ritrovare in lui, una volta adulto, quelle caratteristiche di carattere e bellezza che tanto amate. Diversamente non scartate l'idea di prendere il vostro amico grigio in un rifugio, lo farete felice ed eviterete di alimentare speculazioni ...

© 2018. All Rights Reserved. Designed By Francigena